Una delle domande più frequenti che i genitori rivolgono ai pediatri riguarda il tipo di acqua da scegliere per i propri figli. Chiaramente, nell’ambito di una corretta alimentazione del bambino di qualsiasi età, non deve essere assolutamente sottovalutato un adeguato apporto di acqua e sali minerali. In questo senso sono importanti sia le quantità che la qualità dell’acqua prescelta.

I bambini e l’acqua

Vediamo dunque di approfondire alcuni aspetti significativi.

  • La quantità di acqua assunta dal bimbo è strettamente dipendente dall’età, dalle sue condizioni di salute (febbre, gastroenteriti, stato di convalescenza…), dal tipo di attività fisica svolta, dalla temperatura e grado di umidità ambientale;

  • Il neonato e il lattante hanno un fabbisogno di acqua (dai 100 ai 200 ml per chilogrammo al giorno) maggiore rispetto alle età successive poiché diversa è la composizione corporea e così pure la crescita, il ricambio di liquidi in questa fascia d’età è molto più alto;

  • Successivamente il fabbisogno di acqua non si calcola più in base al peso ma all’età: da 1-5 anni servono 600-900 ml al giorno, durante l’età scolare 1100 ml al giorno, durante l’adolescenza 1500-2000 ml al giorno.

Fonte: sito www.meyer.it (Angela Pittari, pediatra di famiglia)

Per le quantità da somministrare ci possiamo dunque affidare ai consigli del nostro pediatra che sicuramente saprà darci le giuste indicazioni. Diverso è invece il discorso della qualità, anche se tutti gli esperti concordano in alcuni punti fondamentali:

Akwa ricca di sali minerali

I bambini e l’acqua

Presenza di sali minerali

Oltre che igienicamente sicura, una buona acqua deve contenere tutte quelle sostanze come i sali minerali, che sono fondamentali per una corretta alimentazione dei bambini.

I bambini e l’acqua

Frizzante o naturale?

Le acque minerali frizzanti in generale non sono consigliabili nei bambini molto piccoli, mentre per i più gradicelli non c’è una vera controindicazione. In generale l’acqua naturale o lievemente frizzante è comunque preferibile.

I bambini e l’acqua

Plastica o vetro?

Tutti i più recenti studi hanno evidenziato che l’esposizione delle bottiglie al sole o al caldo, durante la distribuzione su tutto il territorio nazionale, possano causare il rilascio dal contenitore nell’acqua di sostanze nocive per la salute, motivo non trascurabile per optare per le bottiglie di vetro.

I bambini e l’acqua

Acqua del rubinetto sì o no?

In generale in Italia l’acqua del rubinetto è molto buona. La sua sicurezza è certificata dai controlli che vengono effettuati sulla rete idrica molto più frequentemente rispetto a quelli dell’acqua minerale in bottiglia, per la quale è previsto un solo controllo l’anno. Preferire dunque l’acqua del rubinetto è di sicuro una scelta ecosostenibile e sicura anche per l’alimentazione dei nostri figli.

Il sistema Akwa® rappresenta una fonte inesauribile di acqua ricca di tutte le sue componenti benefiche, adatta all’alimentazione di tutta la tua famiglia.

Akwa migliora ciò che è già buono

Akwa, sfruttando la ricerca e la tecnologia Made in Italy, realizza erogatori d’acqua purificata e microfiltrata che migliorano la tua vita e la tua salute

Il sistema di microfiltrazione di Akwa® elimina qualunque traccia di cloro e intercetta una grande quantità di sostanze nocive che possono contaminare l’acqua lungo le tubature. Il risultato è un’acqua ricca di tutte le sue componenti benefiche, dei sali minerali indispensabili all’organismo, pura e fresca come acqua di sorgente!

L’utilizzo del sistema di filtrazione Akwa è la soluzione ideale per bere sano, nel rispetto della salute e dell’ambiente.

Richiedi informazioni e una prova gratuita

Questo sito utilizza cookie tecnici, cookie di profilazione e di terze parti. Non acconsentendo, verranno utilizzati solo i cookie tecnici in quanto necessari al corretto funzionamento del sito stesso. Clicca per leggere l’informativa completa